L’autostima è la valutazione globale di sé.

Dipende da quanto giudichiamo noi stessi competenti negli ambiti di vita considerati importanti.

Se la mia autostima è bassa, dovrei provare a normalizzare cioè dovrei riconoscere che la sofferenza è parte dell’esperienza umana condivisa. Quindi, il dolore che provo nei momenti difficili è lo stesso dolore che provano le altre persone nei momenti difficili.

 

 

 

Più si cresce, più aumentano gli impegni scolastici ed anche le attività extrascolastiche. Come possiamo organizzare le nostre giornate senza dimenticare di completare gli esercizi di matematica, quelli di grammatica oppure le pagine di storia da studiare, una traduzione da concludere, la lezione di musica e lo sport? Cosa può aiutarci a ricordare gli impegni che ancora non abbiamo portato a termine?

Chiara Battaglioni, professional organizer, ci suggerisce un metodo chiaro da seguire: la lavagna kanban. Anche noi l’abbiamo provata ed il risultato è stato sorprendente!

Disegna tre colonne su un grande foglio, la prima la chiami “DA FARE”, la seconda “WORK IN PROGESS” e l’ultima “FATTO!”.

Appendi il foglio al muro. Poi, procurati dei post-it colorati. Utilizza un post-it di colore diverso per ogni materia da studiare o attività. Inizialmente, puoi disporre i post-it con attività da svolgere in giornata, nella colonna “DA FARE”. Quando cominci a svolgere gli esercizi di matematica, per esempio, sposti il post-it blu nella seconda colonna “WORK IN PROGRESS”. Terminato di studiare la teoria di matematica, sposti il post-it blu nella colonna “FATTO!”, come nella foto. Puoi continuare in  questo modo indicando ogni giorno le materie e le attività da svolgere. Sarà più semplice verificare cosa ancora non hai completato.